Manifesto del blog

Innanzitutto, benvenuti su L’etichetta critica!
Questo blog nasce con l’intento di produrre informazione chiara, approfondita e affidabile sui contenuti delle etichette di prodotti di consumo quali alimenti, prodotti per l’igiene della casa e di cosmesi.

L’etichetta
di ogni prodotto costituisce una vera miniera di informazioni se si impara a leggerla ed interpretarla, e in questo spazio si vogliono fornire gli strumenti utili alla comprensione dei linguaggi, dei simboli, delle diciture e dei codici utilizzati sulle etichette, affinché ciascuno possa capire in autonomia che prodotto ha davanti e confrontarne le caratteristiche effettive con quelle decantate dalla pubblicità.

Nel tempo della ingredient obsession, facciamo ordine tra le numerose informazioni spesso discordanti che riguardano ingredienti dalla pessima fama (olio di palma, parabeni, triclosan, ecc..), mantenendo alto il profilo di affidabilità delle affermazioni attraverso un rigoroso controllo delle fonti.

 

Ecco i principi sui quali si fonda L’etichetta critica.

  1. In questo blog tutte le ricerche sono condotte con attenzione ed esposte con la maggiore oggettività possibile; non si esprimono posizioni per partito preso.
  2. In questo blog si fa una selezione delle fonti con l’obiettivo di costituire un quadro delle tematiche veritiero e qualitativamente affidabile, a partire dalle normative vigenti fino alle più recenti evidenze scientifiche.
  3. In questo blog si vuole stimolare il lettore alla curiosità. Sono forniti i link ai documenti originali da cui si trae l’informazione, affinché ciascuno possa verificare in prima persona la qualità dell’informazione riportata, fornendo allo stesso tempo la possibilità di approfondire la tematica in altri spazi web.
  4. Questo blog è votato alla cautela e alla moderazione, nonché al rispetto delle opinioni altrui.
  5. In questo blog non si fa pubblicità a prodotti, né se ne fanno recensioni.
    L’obiettivo del blog è infatti fornire al consumatore gli strumenti per conoscere e comprendere, così da formulare il proprio giudizio in autonomia.